LA COSTRUZIONE DEI PRIMI UTENSILI UMANI PIU’ VECCHIA DEL PREVISTO

Sil sito della BBC, a firma Jason Palmer troviamo una notizia di tutto interesse: gli ominiNI usavano utensili di pietra per raschiare e separare la carne da animali, oltre 3,2 milioni di anni fa.
Questo sposta indietro di almeno 800 000 anni (OTTOCENTOMILA!!!) il primo uso di utensili conosciuto al mondo.
Inoltre, poiché una dieta a base di carne è fondamentale per lo sviluppo cerebrale umano, anche la precoce assunzione di carne non mancherà di sollevare grossi problemi.
I resti fossili ossei provengono dall’Etiopia, lo stesso luogo che ha reso le precedenti e più “giovani” ossa raschiate (2,5 milioni di anni). Queste ossa raschiate meno antiche, tuttavia, erano messe in connessione con il genere Homo, a differenza di quelle di 3,2 milioni di anni.
Il problema è che la sola specie di ominiNI conosciuta in Etiopia è quella dell’Australopitecus Afarensis, quella di Lucy, che si pensava fosse vegetariana, e che con i suoi compagni NON fosse capace di costruire utensili.
La “botta” è che NON è vero che è solo la specie Homo o le specie correlate erano in grado di produrre utensili.
Ma il fatto che gli afarensis usassero utensili e mangiassero carne li potrebbe mettere in relazione con Homo.
Tuttavia è bene dire che finora non sono stati trovati utensili assieme alle ossa, e che il compito di confermare questo straordinario ritrovamento è un compito che attende le prossime campagne di studi.
Lorenzo De Cola