A più di un mese di distanza da questa notizia choc, e visto che non è stata smentita, ne parliamo brevemente.

Prendo spunto da una bella sintesi di Tiziana Moriconi su tutta la vicenda.

In sintesi oggi la scienza dice che ci sarebbero stati incroci tra i Neanderthal e i Sapiens. E dice anche quando.

Analizzando ossa di un Neanderthal trovate in Croazia e ben conservate al punto tale da contenere il DNA (ABBASTANZA) analizzabile, si è visto che tra 1% e 4% del DNA di uomini moderni contiene tracce di DNA dei Neanderthal. In particolare 1 francese, 1 cinese (Han) e 1 Papua Nuova Guinea hanno queste tracce, mentre NON hanno tracce di DNA di Neanderthal uno Yoruba (W Africa) e un San (nomade Sudafrica).

Lo studio, firmato da Svante Paabo del Max Planck Institute di Lipsia e pubblicato su Science, dice anche che l'incrocio sarebbe avvenuto tra 38300 e 44400 anni fa. Dico SAREBBE perchè ancora si è alla conferma di una migliore percentuale della affidabilità di lettura delle sequenze genetiche.

E' tuttavia notevole che questo studio ha risultati che vanno nel senso di un precedente studio della New Mexico University che, in modo del tutto indipendente e non analizzando il campione d'osso croato ha ipotizzato che ci siano stati DUE episodi di incroci: 45000 anni fa e 80000 anni fa.

E non è poco. La ipotesi di incroci Neanderthal Sapiens fino ad ora godeva di poco credito.

Lorenzo De Cola